martedì 9 marzo 2010

Lentamente Cuoce

Che questo sia l'anno della lentezza? Bé se diciamo che il primo post dell'anno viene scritto in Marzo in effetti così sembrerebbe. E chissà che poi non rispecchi il "vero"!! Fatto sta che da poco nella mia cucina è arrivata la mitica Crock Pot, non sto qui a spiegare cosa sia demandando a wikipedia esaustive spiegazioni, dico solo che questa “pentola” sta agli americani come la moka sta agli italiani. Di diverse dimensioni e di diverse tipologie la Crock Pot , conosciuta anche come slow cooker o pentola elettrica per cotture lente, consente di cuocere a relativamente basse temperature per un tot  abbastanza lungo di tempo. Ecco che ragù, arrosti, zuppe e minestre, spezzatini  e quant’altro cuocendo dentro la crock pot rendono al meglio mantenendo inalterate proprietà e gusto, con la favolosa considerazione che non hanno bisogno di essere sorvegliati a vista durante la cottura. Basti pensare al pranzo della domenica, la mitica lasagna ad esempio. Preparare il ragù di notte  l e n t a m e n t e mentre si dorme ed al risveglio della domenica resta solo di tirare la pasta e fare la besciamella per servire in tavola senza lo stress di una mattinata in cucina rimestando di continuo e conviviando senza le occhiaie dovute al risveglio all’alba per preparare il sugo. 

Ingredienti: 250 gr. polpa di manzo macinata, 250 gr. polpa di maiale macinata, 1 spicchio d'aglio piccolo tritato, 1 zucchina, 4 - 5 foglioline di mentuccia romana, 2 uova, 2 cucchiai di grana grattugiato,  2 cucchiai  di pangrattato, sale e pepe q.b., 2 cucchiai di olio, mezzo bicchiere di vino bianco secco

Preparazione: mescolare le due polpe di carne assieme all'aglio tritato, alle foglioline di menta tritate e alla zucchina precedentemente grattugiata o ridotta a piccoli tocchetti. Amalgamare bene il tutto ed aggiungere il grana il pangrattato e le uova, aggiustare di sale e pepe e formare il polpettone. Ripassare il polpettone nel pangrattato e far rosolare per bene in una padella con due cucchiaio di olio evo. (il passaggio della padella io lo evito in quanto la mia pentola del crock pot va anche sui fuochi, sicché uso sempre la stessa anche per la rosolatura). Quindi mettere il polpettone ben rosolato nella crock pot e lasciar cuocere con coperchio 4 ore a temperatura low, aggiungere eventualmente dopo i primi 30' mezzo bicchiere di vino. Dopo tale termine si può estrarre il polpettone e lasciarlo intiepidire coperto da carta d'alluminio mentre si possono lavare 4 patate, pelarle e tagliarle a spicchi verticali cuocerli nel sughetto  del polpettone per 2 ore a temperatura high. Tutto pronto per la cena senza nessuno sforzo !!!




6 commenti:

Luciana ha detto...

Ciao ottima la crock pot e ottimi i polpettoni...bacioni

Dea ha detto...

Ciao Luciana,

devo proprio dire che io la crockpot l'ho davvero da pochissimo tempo, però fino ad ora posso solo che esserne soddisfatta!!

ciao e a presto

Zenzero ha detto...

Io non ho la crock pot ma mi informerò. Volevo solo dirti che mi piace tanto il tuo blog.Anch'io sto cercando di migliorare la mia alimentazione cercando di evitare uova latte vaccino e latticini.Ma nello stesso tempo voglio che non ne risenta il palato.Qui da te ho trovato tante ricette entusiasmanti. Ti posso mettere nel blogroll nel mio blog? Si chiama biococcole. Ancora complimenti

Dea ha detto...

Ciao Zenzero,

piacere di conoscerti e si certo che mi puoi aggiungere è un onore. Io sono stata a dieta coatta nel periodo dell'allattamento del mio cucciolo, poi lui ha continuato la dieta dei "senza" così come la chiamavo io. Adesso siamo tornati a mangiare di tutto, ma ogni tanto mi piace sperimentare cose alternative, come ad esempio il burro di mandorle perfetto per un biscuit o una frolla delicatissima.

ti aspetto presto
ciao

Fra ha detto...

Ecco dopo te e Laura della'antrodellalchimista, come faccio a resistere alla tentazione di regalarmi quest'altro oggettino salvatempo! e poi dai vostri risultati sembra davvero un alleato utile in cucina! i tuoi polpettoni hanno un aspetto davvero invidiabile e l'idea di prepararli senza dover starci dietro è davvero irresistibile!
Un bacione e ben tornata!!
fra

Dea ha detto...

Ciao Fra,

si devo dire che il salvatempo, ha conquistato anche me subito, con due piccoli il tempo non è mai abbastanza. Se poi ci metti che mangi bene senza stress.....diciamo che te lo godi di più. Fammi sapere se anche te passerai alla cottura lenta.
un abbraccio
ciao